Nintendo Switch potrebbe avere un Tegra X2 Pascal dopotutto!

Nintendo Switch potrebbe avere un Tegra X2 Pascal dopotutto!

Notizia appena giunta in rete: qualcuno in Cina ha avuto modo di disassemblare Nintendo Switch, documentando il tutto con delle foto finite online. Ciò che è emerso chiarisce alcuni dubbi e ne solleva altri. Per prima cosa, è stato confermata al 100% la modularità delle componenti interne della console, il che si traduce in più semplici riparazioni, nella possibilità di sostituire la batteria senza troppi problemi ed altro. Una mossa senz’altro astuta da parte di Nintendo. Tra le altre altre cose ci si è naturalmente soffermati sul SoC che anima Nintendo Switch, quel famoso chip che NVidia ha confezionato appositamente per Nintendo e del quale non si è mai saputo più di tanto se non che ha qualcosa in comune con le architetture delle migliori schede GeForce attualmente in commercio. Naturalmente, letta così, quest’affermazione può significare tutto e niente. Fino ad oggi, perchè le foto del teardown che hanno iniziato a circolare in rete sembrano riaccendere le speranze...

Il Nintendo Switch del primo unboxing è in realtà stato rubato

Il Nintendo Switch del primo unboxing è in realtà stato rubato

Qualche giorno fa vi avevamo parlato di Nintendo Switch, protagonista del primo unboxing frutto di un’errata spedizione anticipata da parte di un non meglio precisato negozio online. Giunge oggi notizia che l’utente di NeoGAF che ha per primo girato il video della console, hiphoptherobot, ha dovuto restituire a Nintendo la console oggetto di quel video senza poter riavere il proprio denaro onde evitare ripercussioni legali ben più gravi. L’unità, infatti, a seguito di approfondimenti svolti da Nintendo, faceva parte di un lotto di console che alcuni dipendenti di una catena degli Stati Uniti hanno trafugato. Quasi sicuramente è stato possibile risalire alla provenienza della console grazie ad un frame del video di unboxing che mostrava l’indirizzo MAC della console, univoco e collegato al codice seriale della stessa. L’utente ha consegnato l’articolo senza opporre resistenza dopo che, stando a quanto da lui dichiarato, si è reso conto che la...

Ecco il primo unboxing di Nintendo Switch al mondo!

Ecco il primo unboxing di Nintendo Switch al mondo!

La rete è in subbuglio da qualche ora, dopo che un video riguardo Nintendo Switch ha fatto la sua comparsa. Un utente di neogaf, hiphoptherobot, ha ricevuto con largo anticipo la propria console Nintendo Switch da uno store anonimo. L’utente non si è limitato ad osservare il pacco recapitatogli ed ha quindi pensato di condividere con il mondo il primo unboxing della console, mandando anche le riprese al canale YouTube FloKO, che lo ha quindi pubblicato. Per qualche frame è comunque possibile vedere i dettagli di rete dell’utente, compreso l’indirizzo MAC, per cui non ci è dato sapere per quanto tempo il video rimarrà online prima che Nintendo ordini la rimozione. Nelle immagini è possibile osservare per intero il walkthorugh della prima accensione della console, così come anche le varie impostazioni e la versione del firmware, la 1.0.0, che comunque non è la versione più recente dal momento che la console, già adesso, richiede il download di un aggiornamento...

Il firmware 11.3.0-36E per 3DS blocca gli homebrew

Il firmware 11.3.0-36E per 3DS blocca gli homebrew

Nintendo ha rilasciato nelle scorse ore il firmware 11.3.0-36E per 3DS, un aggiornamento che sembra prendere di mira il supporto agli homebrew sulle console hackate. Cosa fa il firmware 11.3.0-36E per 3DS? Il changelog ufficiale recita: Modifiche apportate alla versione 11.3.0-36E Miglioramenti della stabilità e altri aggiornamenti Miglioramenti alla stabilità generale e alla sicurezza della console e altri piccoli aggiornamenti tesi a favorire l’esperienza dell’utente. In sostanza, però, il firmware blocca l’homebrew launcher su 3DS, usato dai possessori di 3DS per avviare applicazioni fatte in casa ed anche giochi. Sorprendentemente, il firmware in questione non sembra bloccare i custom firmware in generale ma solamente l’homebrew launcher. In altre parole, il firmware non mira a bloccare la pirateria. i feel like this is kind of a dick move since it targets homebrew *exclusively*. this doesn't prevent a bunch of kernel attacks. — smea (@smealum) 7...

Vodafone: la truffa continua con l’app MyVodafone!

Vodafone: la truffa continua con l’app MyVodafone!

Torniamo ad occuparci di Vodafone, l’operatore telefonico che ha recentemente dimostrato di essere particolarmente incline all’uso pratiche a dir poco truffaldine. Questa volta c’è da fare un passo indietro a qualche settimana fa, quando la società ha annunciato, a sorpresa, che i numeri 404 e 414 per il controllo dei costi (da sempre gratuiti) avrebbero cambiato modo di operare. Perchè? E’ presto detto! Il numero 404, che consentiva di ricevere un SMS con su scritto il proprio credito disponibile, è stato rimosso. Il 414, nel frattempo, è diventato a pagamento. Non importa quanto costi, è il fatto che sia a pagamento dopo che per una vita è stato un servizio gratuito che lascia perplessi. Il web si è indignato, giudicando questa mossa come un nuovo record di bassezza raggiunta dagli operatori di telefonia. Ma hey! C’è un’alternativa, e ce la suggerisce proprio Vodafone sul suo sito. L’app MyVodafone. Tralasciamo volontariamente il fatto che...

Denuvo Anti-Tamper mette i pirati del PC in ginocchio!

Denuvo Anti-Tamper mette i pirati del PC in ginocchio!

Chi segue la scena underground (e se siete lettori di Tech Scene, probabilmente rientrate in questa cerchia) si sarà senz’altro accorto che da un anno a questa parte circa le cose sembrano essere cambiate. Dopo il rilascio di FIFA 15, i vari gruppi che si occupano dei rilasci di warez (ossia i giochi piratati, in questo contesto, dal momento che “warez” può riferirsi a qualsiasi software piratato in generale) hanno visto l’introduzione di una nuova forma di protezione del software che si occupa di impedire la manomissione degli eseguibili del videogioco, preservando intatto il sistema DRM che ne preclude la copia non autorizzata. Le prime versioni di Denuvo, questo il nome del nuovo sistema e, incidentalmente, della startup che l’ha creato, sono state in qualche modo sconfitte o aggirate in maniera più o meno grossolana, per cui nessuno fece tanto caso a ciò che stava succedendo. Col passare del tempo, però, le cose sono cambiate. La frequenza con cui i...

Pagina 1 di 912345...Ultima »