Wii U: prime impressioni – WII U General

Home Forum Wii U: prime impressioni – WII U General

Visualizzazione 0 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #56986
      god88
      • Amministratore
      • Post: 7356

      01%2520WiiUTech Scene.jpgVenerdì 30 novembre 2012 è arrivata in Europa l’ultima nata di casa Nintendo, il WiiU, successore di una console che ha riscosso successi (e critiche) in tutto il mondo, il Wii. La responsabilità è tanta, Nintendo si trova nella posizione di dover riconquistare una fetta di mercato chiamata hardcore gamer (i giocatori di una volta, probabilmente i veri appassionati) finita in mano a PS3 e Xbox360, e continuare ad essere il punto di riferimento per i casual gamer (i giocatori meno smaliziati). Alla sua uscita il Wii fece tanto parlare di sè per un’innovazione poi copiata (bene o male) dalle concorrenti: il sensore di movimento. Non vogliamo soffermarci nel discutere se questo sia stato un bene o un male, cerchiamo invece di capire cosa ci porta di nuovo questa console Nintendo.controllerpadTech Scene.jpgFondamentalmente tutte le novità risiedono nel joypad, che a tutti gli effetti è un incrocio fra un joypad ed un tablet (che tanto vanno di moda). Troviamo infatti, fra le due leve analogiche, i quattro tasti dorsali (non analogici, purtroppo), e gli altri tasti standard, uno schermo da ben 6.2 pollici resistivo (qualcuno potrebbe storcere il naso, ma vi ricordo che solo con questa tecnologia possiamo usare un pennino, che infatti si trova nel suo apposito alloggiamento).A che serve lo schermo? Questo dipende dagli sviluppatori e dai giochi, chi ha poca fantasia finirà probabilmente per piazzarci sopra una mini mappa e magari un piccolo inventario, ma, se ben sfruttato, può essere il futuro del nostro intrattenimento preferito.supermariopiattaformeTech Scene.jpg Vi porto come esempio due titoli: New Super Mario Bros U e ZombieU. Partiamo da New Super Mario Bros U: nella modalità single player, lo schermo del joypad non a serve a nulla, non porta funzioni aggiuntive se si esclude il fatto che potremo giocare anche lontani dal nostro televisore (non troppo, il pad deve comunque rimanere entro una certa distanza dalla console). Lo schermo riproduce esattamente quello che vediamo sul televisore, senza nessun ritardo e in maniera fedelissima con un’eccellente qualità. La novità arriva nel multiplayer. Infatti, oltre che alle solite modalità a cui i platform di Mario ci hanno abituati, potremo assegnare ad un giocatore il ruolo di supporto. Andando più nel dettaglio, il primo player userà un wiimote (non presente nella confezione) per controllare Mario, ed il secondo giocatore userà il “WiiU gamepad” (questo il suo nome) per aiutarci. Usando il pennino (o il dito, se preferite) creerà delle piattaforme su cui Mario potrà saltare. Con il giusto tempismo tra i due giocatori, sfruttando queste piattaforme, sul WiiU gamepad si andrà a formare una piccola stella che una volta completa, il secondo player potrà toccare, acquistando così il potere di uccidere i nemici presenti sullo schermo semplicemente toccandoli (come sottofondo avremo la classica melodia del power up a forma di stella, che storicamente rende Mario invincibile per un periodo di tempo limitato). La cosa a mio avviso funziona molto bene,e porta una ventata d’aria fresca al canonico multiplayer. Si può giocare in 5 contemporaneamente, quattro giocatori con il wiimote, ed il quinto con il WiiU gamepad.ZombiUTech Scene.jpgPassiamo a ZombieU: Qui lo schermo del pad è utilizzato in tutt’altro modo. I ragazzi della ubisoft si sono impegnati (a fronte di una realizzazione tecnica del titolo non di primissima qualità, ma comunque godibile) nell’offrire possibilità del tutto nuove. Si passa dall’utilizzare lo schermo come un sonar per scoprire nemici che non vediamo sul televisore, all’avere una inquadratura stile “cecchino” per poter uccidere i nemici da distante. Trovando una porta chiusa apparirà sullo schermo il classico combinatore in cui si dovrà attivare la giusta sequenza per aprirla, e sul televisore vedremo gli zombie avvicinarsi alle nostre spalle. Ovviamente troveremo anche la classica mini mappa e l’inventario…in tutto questo non si potra mai mettere il gioco in pausa, ed è indubbio che in un survival horror questo aiuti notevolmente, rendendo l’atmosfera molto più “survival”!supportTech Scene.jpg Tornando alla console, essa si presenta lievemente più grande del vecchio Wii. Nella versione premium (con Hard Disk da 32GB, a differenza degli 8GB presenti per la versione basic) troveremo una sensor bar, un cavo HDMI (gradita sorpresa, solitamente si acquista a parte), un WiiU Pro Controller (molto simile al classico joypad dell’Xbox360…incluso nella ZombieU edition della console, altrimenti acquistabile a parte con ben 49 euro) da utilizzare per i titoli della virtual console (acquistabili a pagamento dall’apposito canale), due supporti per poter tenere la console in verticale (indispensabili), un piccolo “cavalletto” in cui alloggiare il WiiU game pad, ed un altro in cui, oltre ad appoggiarlo, si caricherà. Quest’ultimo, terminate le nostre sessioni di gioco, è davvero comodo, dal momento che Nintendo ha dichiarato un’autonomia di questo pad/tablet di circa 3 ore…sarà quindi buona norma abituarsi ad inserirlo sempre nel suo supporto, in modo da avere un pad con batterie sempre cariche. Sia la console che il pad sono eleganti, nero lucido (nella versione premium, bianche in quella basic), leggeri e silenziosi. Nel WiiU troviamo lo slot per il disco (25GB single layer, 50GB dual layer), quattro porte USB, uno slot per schede SD, una porta per la sensor bar, una porta HDMI ed ovviamente l’attacco per l’alimentatore (esterno).controller-wii-u-pro%2520Tech Scene.jpg Mi permetto di stilare una breve lista di Pro/Contro, ricordandovi che questi sono soggettivi…nel mio caso ho riscontrato i seguenti:PRO: – Il WiiU game pad potrebbe portare molte novità, se adeguatamente sfruttato dagli sviluppatori. – Il joypad, nonostante le dimensioni generose, rimane comunque piuttosto leggero, e l’ergonomia non ne risulta compromessa – Il WiiU Pro Controller è veramente comodo. – Console silenziosa ed elegante. – Retrocompatibilità con i titoli Wii. – Tutte le esclusive Nintendo. – Finalmente grafica in HD.CONTRO: – Il prezzo potrebbe scoraggiare all’acquisto. – Nintendo avrebbe potuto sfornare una console più potente. – Caricamenti fra i vari menù troppo lunghi (forse risolvibile con i futuri aggiornamenti). – Aggiornamento iniziale di circa un’ora (davvero un’eternità per chi non vede l’ora di accendere la console per la prima volta). – Hard Disk piccolo, considerando che una parte dello spazio sarà dedicata al sistema operativo. – La console (ed il pad) nera trattiene tutte le nostre “ditate”. – L’ottimo WiiU Pro Controller è utilizzabile solamente con la virtual console. Questo mini-speciale parla solo in parte di quello che la console offre, avendo avuto poco tempo a disposizione. Non possiamo esprimerci sulla componente online (che comunque sembra decisamente migliore rispetto all’esperienza offerta dal Wii) o su altri titoli che non abbiamo avuto modo di provare. Ci sarebbero altre questioni su cui soffermarsi: lo spazio nell’hard disk è poco, ma è possibile collegare un HDD esterno che poi verrà formattato nel file system del WiiU, rendendolo di fatto inutilizzabile con i nostri computer (a meno di non ri-formattarlo).

      Se vuoi entrare a far parte dello staff, clicca qui!

Visualizzazione 0 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.