Se avete seguito Tech Scene nei mesi scorsi, sicuramente non vi sarete persi la notizia delle cosiddette custom bubbles riguardante la modifica PS Vita. Da allora sono cambiate un po’ di cose, e se avete aggiornato la vostra console, il metodo per ottenere la vostra agognata modifica è cambiato un po’. In meglio.

Se si è interessati a comprare una modifica per avviare copie di backup (su qualsiasi firmware), è possibile trovare maggiori informazioni su Cobra Black Fin cliccando qui.

Fino a qualche giorno fa, tutto ciò non era possibile, specie per chi aveva aggiornato la propria console oltre la versione 3.36. E’ da poco stato resto noto, comunque, un metodo per la creazione di custom bubbles, più semplice e ad un costo più contenuto, per cui Tech Scene cercherà di guidarvi dal principio sino all’installazione del vostro custom firmware. Bisogna precisare però che questa modifica riguarda, ancora una volta, solo la componente riguardante l’emulatore PSP di PS Vita. Per un hack nativo, bisogna aspettare ulteriori sviluppi di rejuvenate (info qui, qui e qui). E’ inoltre di fondamentale importanza sottolineare che tale metodo funziona sino alla versione 3.52. Le custom bubbles create saranno compatibili anche una volta aggiornata la console alla versione 3.55, sia chiaro, però aggiornando perderete la possibilità di crearne di nuove, quindi è a vostra discrezione.

Il coder Qwikrazor ha deciso di rilasciare le priprie custom bubbles per PS Vita con firmware 3.5x, che sono più semplici da installare di quelle rilasciate da Major_Tom & Mr.gas qualche giorno fa, la cui procedura ostica ci ha spinto a non pubblicare alcuna guida in merito.

Anche se le custom bubbles di Qwikrazor sono meno personalizzabili, hanno dalla loro l’estrema semplicità di installazione (beh,  per lo meno se seguite con attenzione la guida…).

Requisiti e restrizioni per la modifica PS Vita

Naturalmente avremo bisogno di una PS Vita (vanno bene sia la versione originale, sia la slim, sia la PSTV) che monti un firmware compreso tra la versione 3.00 e 3.52. Se avete una versione precedente potete tranquillamente seguire l’apposita guida. Potete anche non aggiornare la console se siete su uno di quei firmware, come il 3.18, il 3.36 o anche il 3.50. Aggiornare alla versione 3.52 non porta alcun beneficio in questo senso.

Per seguire questa, comunque, serve almeno il firmware 3.00. Avremo anche bisogno di un account email, del programma QCMA, un gioco per PSP qualsiasi, già installato sulla console, che serva come gioco “base”, 7-Zip e Thunderbird per PC.

Prima di iniziare è bene ricordare che chiunque si voglia cimentare nel seguire questa guida deve aver già avuto accesso alla scrittura alla partizione di sistema. Bisognerà solo impostare il file writer.eml per il vostro account email, non è richiesto alcun dump di alcunchè. Qui sotto un video in lingua inglese che tratta anche l’argomento. E’ abbastanza semplice, per cui non tratteremo quella parte.

Una volta installati, dunque, tutti i programmi necessari ed impostato il file writer.eml possiamo procedere.

Tenere un backup a portata di mano!

Prima di tutto, collegate la vostra PS Vita al PC e create un backup del gioco qualsiasi per PSP che deciderete di adoperare come gioco base. Copiate semplicemente il gioco PSP base dalla vostra PS Vita al PC e siete pronti, niente di complicato.

Sul PC dovreste cercare la cartella contenente tutti i file inerenti la PS Vita, ad esempio “Documenti/PS Vita/PGAME/Lettere&Numeri/”, nella quale troverete il backup del vostro gioco. In questo esempio useremo il gioco UNO™ PSP (EU), il cui TitleID è NPEG00020.

E’ fondamentale che conosciate il TitleID del vostro gioco base, visto che più avanti nella guida ci servirà.

Un’eMail e via

Come mostra il sottotitolo qui sopra, sarà necessaria solo una mail ed avremo finito con la parte riguardante il PC.

Scaricate i file di ARK-2 forniti da Qwikrazor (per firmware fino al 3.50, compreso, e per firmware 3.51 e 3.52). Non importa quale scarichiamo, basta solo che corrisponda al vostro firmware (potete scaricare i file relativi a qualsiasi gioco, non sono file protetti da copyright, quindi sono liberamente scaricabili). Prendiamo ad esempio i file di Puzzle Scape.

in questo file .ZIP abbiamo un file readme.txt e due cartelle. La prima cartella, ARK_01234, deve essere copiata nell’altra nostra cartella contenente i dati salvati della nostra PS Vita, il cui percorso sarà, per esempio, “Documenti/PS Vita/PSAVEDATA/Lettere&Numeri/”. La seconda cartella contiene un file PBOOT.PBP, che è il file che vogliamo estrarre.

Ora dovremmo avere solo il file PBOOT.PBP sul nostro PC, e la cartella ARK_01234 insieme ai nostri file di salvataggio. Cliccate sull’icona di QCMA nel tray (in basso a destra sul vostro PC) ed aggiornare il database di QCMA.

A questo punto apriamo Thunderbird. Dobbiamo iniziare a comporre una nuova mail da mandare a noi stessi. Questa mail non deve contenere alcun messaggio, ma come oggetto dovrà avere la stringa ux0:pspemu/PSP/GAME/*TitleIDdelGiocoDaNoiScelto*/PBOOT.PBP (nell’esempio sarebbe ux0:pspemu/PSP/GAME/NPEG00020/PBOOT.PBP). A questa mail allegheremo un file.

Scegliamo il nostro file PBOOT.PBP ed alleghiamolo alla mail e, una volta che il file sarà stato allegato alla mail, clicchiamo col tasto destro sull’allegato e rinominiamo il file da PBOOT.PBP in #0.

Ricapitolando, l’oggetto dovrà essere ux0:pspemu/PSP/GAME/*TitleIDdelGiocoDaNoiScelto*/PBOOT.PBP e l’allegato dovrà essere chiamato #0.

Mandate la mail al vostro account email (quello che avete, ovviamente, impostato sulla vostra PS Vita). Potrebbe essere segnalata come spam, quindi disabilitate il filtro antispam, altrimenti l’oggetto della mail potrebbe essere cambiato, rendendo impossibile l’installazione delle custom bubbles (questo succede perchè la mail, in oggetto, contiene la parola “game”, spesso usata a fini di spam).

Ultimi passi – La custom bubble

Se avete fatto tutto in maniera corretta, tutto ciò che ci rimane da fare è di usare la nostra PS Vita per ottenere la custom bubble di ARK-2.

Aprite l’applicazione email sulla PS Vita e cercate l’email che avete appena mandato a voi stessi. Questo funzionerà solo se avrete impostato correttamente il file writer.eml, come dicevamo prima.

Tale mail dovrebbe avere, dunque, un allegato chiamato #0. Questo allegato dovrebbe avere l’icona di una foto e non quella di un punto interrogativo. Se non ha l’icona di una foto avete sbagliato qualcosa.

Cliccando sull’icona di questa foto dovrebbe apparire un messaggio d’errore che vi avviserà che la console non è in grado di aprire l’immagine selezionata. E’ proprio ciò che vogliamo, se dovesse comparire qualsiasi altra cosa, qualcosa è andato storto.

E’ fondamentale che, se vi compare questo messaggio di errore, NON DOVETE cliccare sul tasto OK. Usate semplicemente il tasto PS e chiudete l’applicazione email una volta ottenuto il messaggio d’errore.

Adesso disattivate il WiFi della vostra PS Vita ed abilitate la modalità aereo. Una volta fatto ciò, riavviate la console.

Dopo aver spento e riacceso la console, riprendiamo dall’ultimo passo. Copiamo alcuni file dalla Gestione Contenuto.

Apriamo semplicemente Gestione Contenuto e selezioniamo “PS Vita -> Computer”, visto che vogliamo copiare qualcosa dalla console al PC.

Selezioniamo PSP/Altro (da Applicazioni, in alto, non dai file di salvataggio in basso) e copiamo il gioco base dalla vostra PS Vita al PC, nel caso dell’esempio sopra riportato, dovremmo ricopiare UNO.

Se è stato fatto tutto correttamente, chiudiamo Gestione Contenuto.

Ora Apriamo nuovamente Gestione Contenuto e copiamo alcuni file dal PC alla PS Vita. Prima andiamo tra i file di salvataggio della PSP e copiamo la cartella ARK_01234, chiamata ARK o ARK-2) dal PC alla PS Vita.

Torniamo quindi indietro e selezioniamo PSP/Altro (da Applicazioni, in alto) nuovamente. Cerchiamo il nostro gioco base (in questo caso UNO) e copiatelo nuovamente dal PC alla PS Vita. E’ necessario farlo due volte.

Giunti a questo punto, dovremmo vedere una custom bubble dell’eCFW ARK-2 sulla home della PS Vita. La custom bubble dovrebbe trovarsi nella posizione in cui era presente il nostro gioco base, se avete seguito correttamente questa guida.

A vostra discrezione, poi, potete installare opzionalmente anzichè ARK-2 il nuovissimo custom firmware TN-V11, funzionante su firmware 3.51, 3.52 ed anche 3.55 (fermo restando che le custom bubble deve essere creata prima di aggiornare alla versione 3.55, procedendo POI all’aggiornamento).

Qui i vari link per il download. Un ringraziamento particolare a Wololo ed a tutti gli sviluppatori.