Ultimamente, da quando il mondo dei social ha cambiato prepotentemente le nostre vite, sono cambiate le nostre abitudini e con esse il nostro modo di vivere l’intrattenimento. Vediamo in che modo.

Da una decina d’anni circa, da quando social network come Facebook sono diventati parte integrante delle nostre giornate, il divertimento ha senza ombra di dubbio preso una piega più social. Non solo, lo svago che si preferisce è spesso più casual, il che ci distacca da anni di abitudini in cui le piattaforme per il nostro passatempo erano postazioni fisse e senza alcuna deriva multiplayer.

In questo senso, Facebook ha fatto sì che il gioco online prendesse una deriva social fatta di condivisioni e competizioni. Il tutto naturalmente cavalcato dall’onda di nuovi utenti potenziali che trascendono soglie di età e capacità specifiche. Zynga, ad esempio, dopo la sua fondazione, ha acquisito membri di software house che hanno dato vita a videogiochi storici. E’ il caso di Zynga with Friends, casa derivata dalla vecchia Ensemble Studios, studio third party di Microsoft che nel corso della sua esistenza ha dato vita a capolavori come la storica serie di Age of Empires.

Al giorno d’oggi, comunque, i giocatori accaniti anche di scommesse e giochi un po’ più maturi, hanno scelto di dirigere le proprie attenzioni verso altri siti, come BettingTop10 Italia, i quali si occupano di indicizzare siti di scommesse che, legalizzati relativamente da poco, danno accesso ad una serie di giochi ed esperienze, monitorate da enti esterni quali l’AAMS, che facilitano la fruizione di tali servizi, in un’epoca in cui le vecchie sale giochi ed i circoli, che pure contavano centinaia di frequentatori ed iscritti, anche a quei giocatori che non erano facilmente inquadrabili nè nel mondo videoludico moderno, tra console e smartphone, nè alla controparte social che, seppur garantisca un’interazione tra gli utenti da molti ricercata (e da molti detestata), non attrae utenti alla ricerca di scommesse e gioco più adulto.

Tra roulette, black jack, slot machines e video poker, infatti, l’intrattenimento proposto da questi siti si propone come alternativa al solito piattume social che, volenti o nolenti, siamo soliti frequentare, seppur in misure diverse, nella vita di tutti i giorni.